I dintorni

Vicenza

(12 km) Capoluogo provinciale, è città d’arte di straordinaria continuità e spessore. Entrata nel 1994 a far parte della lista Unesco dei siti del patrimonio dell’umanità, Vicenza si presenta nelle forme del rinnovamento architettonico tardogotico e rinascimentale-cinquecentesco. L’impronta di Palladio, in questo contesto, è certamente la più importante e traduce l’immagine di Vicenza nel mondo.

La PalladioCard offre la possibilità di scoprire ville e palazzi a tariffe ridotte.



Venezia

(79 km) Il capoluogo regionale del Veneto ha già consumato tutti gli aggettivi e gli stupori. La sua lunga e gloriosa stagione di primazia politica ed artistica è durata circa un millennio, nell’ambito di una storia che non è solo italiana, ma mediterranea: per lungo tempo Venezia è stata il centro del commercio mondiale, grazie alle sue flotte, ma ancor più grazie alle sue solide e innovative istituzioni politiche e giuridiche. Oggi “quei giorni sono andati, ma la bellezza è ancora qui” (Byron) e Venezia, con i suoi mille problemi irrisolti, rappresenta per l’umanità il sogno impossibile di una vita diversa, senza tempo e splendida tra il  mare e il cielo.



Verona

(62 km) È la seconda città del Veneto. L’incontro tra la valle di passaggio alpina ed il piano padano hanno dato da sempre ricchezza economica ed artistica a Verona. Si passa dallo spettacolo dell’Arena, un anfiteatro romano perfettamente conservato, alla compostezza romanica di S. Zeno Maggiore (all’interno il trittico del Mantegna), dal ponte scaligero, rosso e merlato, alla piazza delle Erbe, da sempre “salotto” della città. Una città bellissima, che fa ricordare le parole di Romeo e Giulietta: “non c’è mondo fuori dalle mura di Verona”.



Padova

(36 km) Padova offre visioni sorprendenti: le cupole orientali del Santo e di S. Giustina, i portici lunghi e bassi della città vecchia, di sapore bolognese, i salici piangenti lungo il Bacchiglione, il Prato della Valle, cantato da D’Annunzio. Sede di una delle più antiche Università del mondo, la città presenta un interessantissimo patrimonio artistico, tra le opere di Giotto agli Scrovegni, di Donatello al Santo, del giovane Tiziano alla Scuola: Padova è crocevia ineludibile dell’eredità artistica del nostro paese.



Bassano del Grappa, Marostica, Montagnana

Se siete interessati a visitare i centri minori della regione, vi sapremo consigliare secondo delle vostre esigenze. L’Agriturismo Marani si trova, per esempio, a breve distanza da Bassano del Grappa, con il suo ponte e la produzione del noto distillato; Marostica, celebre per la sua partita di scacchi con personaggi viventi; Montagnana, con la sua cerchia di mura perfettamente conservata.